La nostra piccola, grande storia

L’Associazione "Centro Primavera" e nata nel 1985 (allora era, più semplicemente, il "Comitato Pro - Handicappati Nettuno") con lo scopo di raccogliere fondi da destinare all’acquisto di un pulmino attrezzato per il trasporto delle sedie a rotelle.

In breve tempo, dopo diverse manifestazioni (concerti, spettacoli e collette), grazie alla sensibilità di cittadini ed Associazioni nettunesi e al contributo messo a disposizione dalla Regione Lazio questo primo obiettivo e stato raggiunto per la grande gioia dei nettunesi disabili che da allora hanno la possibilità di muoversi con sicurezza e tranquillità.

Da allora non ci siamo più fermati:

·       nel 1991, con "Una città per tutti”, abbiamo sensibilizzato Amministrazione e cittadini sull’abbattimento delle barriere architettoniche che sono state eliminate da alcuni uffici pubblici, dalla maggior parte dei marciapiedi cittadini e da alcuni negozi;

·       nello stesso anno, con una nuova raccolta di fondi, con il contributo degli Stabilimenti Balneari "Vittoria", "Sangallo" e "Pro-Loco", su Progetto dell’Architetto Sergio Serpe, è stata realizzata una rampa di accesso agli stabilimenti balneari della Riviera di Ponente;

·        dal 1995, viene realizzato un gemellaggio con la Città di Traunreut (Germania) con lo scopo di scambiare esperienze e modi di vivere;

·        nel 1994 abbiamo realizzato un Centro Occupazionale nel quale un gruppo di ragazzi, con disabilità psico-fisica medio lieve, imparano le arti figurative e realizzano lavori artigianali che periodicamente vengono messi in mostra incontrando un discreto successo;

·       importanti sono state le battaglie, condotte con molta caparbietà, che hanno indotto Poste Italiane S.p.A. a rendere accessibile l’Ufficio Postale Centrale di Nettuno e Trenitalia S.p.A. a far diventare la Stazione Ferroviaria della stessa città una delle 225 Stazioni abilitate per il trasporto delle persone con disabilità;

·       colonie marine, gite, visite culturali, partecipazioni a concerti, spettacoli teatrali e partite di calcio vengono organizzate periodicamente per favorire la socializzazione e la piena integrazione delle persone disabili;

·        nel 2005, per festeggiare al meglio i venti anni di vita, abbiamo indetto una Tavola Rotonda dal Tema “L’integrazione globale delle persone con disabilita attraverso le tecnologie avanzate. Le politiche e i progetti in Italia e in Europa", che ha visto la partecipazione dei migliori esperti in materia.

Con tutta questa esperienza alle spalle, guardiamo avanti con l’intenzione di aprirci, sempre di più, alle novità giuridiche, sociali e tecnologiche per fare in modo che le persone con disabilità possano avere una buona qualità di vita ed esprimere le proprie capacita.

Il Presidente

Ester Martufi